Giorni credito clienti

Questo indicatore misura la dilazione media temporale che è stata concessa ai clienti dell’impresa. Infatti, per calcolare la durata del ciclo monetario, il valutatore esterno potrà utilizzare gli indicatori di durata o di dilazione, per comprendere i giorni medi di incasso dei crediti con la seguenti formula:

 

[(CREDITI COMMERCIALI /1,22) "N-1"  - (CREDITI COMMERCIALI/1,22) "N" / 2] / [FATTURATO] * 365

 

I crediti commerciali al numeratore vengono scomputati del valore dell'Imposta sul Valore aggiunto. Il risultato indica il numero di giorni medi entro cui l’impresa trasforma i propri crediti verso i clienti in flussi di cassa positivi (incassi). 

Per questo viene anche chiamato “indice di durata media dei crediti” ovvero, durata media in termini di tempo con cui i crediti impiegano a rinnovarsi completamente. Da ciò ne deriva che il tempo medio di rinnovo dei crediti coincide esattamente con il tempo medio degli incassi.

Questo valore viene utilizzato per l'analisi dinamica della liquidità e quindi per la durata del ciclo monetario attivo dell'impresa. Infatti i crediti verso i clienti si rinnovano durante i cicli operativi dell'impresa in conseguenza dei relativi incassi monetari che determinano la estinzione del credito esistente e la nascita di nuovi crediti per le nuove vendite. Benché sia un indicatore appositamente congetturato per svolgere l'analisi sulla durata del ciclo monetario e quindi analisi finanziarie in seno alla solvibilità è strettamente influenzato da fenomeni congiunturali dell'economia e dalle forze competitive del settore in cui opera una determinata impresa come ad esempio il potere contrattuale, i concorrenti, la capacità di innovazione incrementale dell'impresa e di trovare nuovi segmenti di mercato o scoprire nuovi bisogni.

 

 

Studio Lupini srl
Via Don Rosmini, 4
21052 Busto Arsizio (VA) IT
MAIL: info@studiolupini.it
VAT:  IT 03611190129
Image
Image
Image
Amazon PayPal
Image
INFORMAZIONI GENERALI
EUROPEAN PRIVACY POLICY