Earnings Before Interests, Taxes, Depreciation, Amortization

EBITDA 

Un’importante informazione che si ritrae dalla riclassificazione del conto economico al valore aggiunto è appunto il Margine operativo lordo (MOL o EBITDA)  che rappresenta il risultato della gestione tipica prima degli ammortamenti e delle svalutazioni i quali per l’appunto, sono costi della produzione che tuttavia non rappresentano movimentazioni monetarie. Infatti si chiamano costi non monetari. 

Quali sono i costi non monetari ?

Tipicamente li possiamo distinguere tra "Costi interni" e "Costi esterni" che purché siano stati iscritti nel conto economico dell'impresa che ha presentato il Bilancio, non hanno avuto nella realtà delle uscite monetaria e pertanto non hanno realmente impattato sui risultati finanziari dell'impresa. 

Tra i Costi interni vi sono i costi strutturali delle immobilizzazioni, ammortamenti, accantonamenti, svalutazioni.

Tra i Costi esterni vi sono tutti i fattori produttivi correnti del periodo di riferimento che sono transitati nel conto economico, tipicamente i costi dei servizi, i costi degli acquisti dei beni, costi di beni in godimento etc...  

 

Il MOL (EBITDA) è quindi un importante informazione per chi valuta ed analizza in maniera diagnostica un’impresa al fine di valutare se l’impresa + in grado di generare ricchezza tramite la gestione operativa infatti vengono escluse le politiche di bilancio relative agli ammortamenti ed alle svalutazioni ed anche quelle relative alle politiche della gestione finanziaria. 

 

In conclusione, l'EBITDA è un importantissimo valore intermedio del conto economico che si ottiene dalla riclassificazione al valore aggiunto. E' ottenuto quindi dalla riclassificazione del conto economico al valore aggiunto con una semplice differenza: la differenza tra il valore aggiunto ed i costi non monetari proprio perché intende rappresentare la parte di valore aggiunto in termini di flussi monetari che viene destinato per remunerare gli investimenti d il capitale di finanziamento, e quindi di calcolo sia in termini di credito che di rischio.  

Il MOL (EBITDA) è usato come indicatore autonomo che misura la performance economico-finanziaria di un’impresa, tuttavia esso offre una mera approssimazione del flusso di cassa generato dalla gestione operative dell’impresa. Infatti per un migliore approfondimento sarà necessario svolgere una analisi approfondita dei flussi finanziari. Il MOL necessita pertanto di alcune variazioni che dovrebbero essere tipicamente rappresentate nelle variazioni del capitale circolante netto, poiché questo valore non tiene conto di come e quando sono stati pagati i costi monetari (acquisto servizi e/o materiali) né di come e quando sono stati realmente incassati i ricavi della gestione caratteristica fatturati.

Tuttavia, la dottrina della finanza aziendale in particolare nell'ambito dei metodi di valutazione dell’impresa è solita utilizzare il MOL "EBITDA" ed il Reddito operativo (Ro) "EBIT" con il metodo dei multipli. Il reddito operativo (EBIT) rappresenta il risultato della gestione caratteristica al netto dei fattori non operativi, straordinari, finanziari e fiscali. Benché il margine del reddito operativo sia certamente uno strumento di analisi per la misurazione della redditività in quanto esprime il risultato della gestione tipica dell’impresa e cioè la capacità dell’impresa di ottenere risultati economici positivi al netto delle aree straordinaria (che come abbiamo visto non c’è più), finanziaria e fiscale. Esso non è ritenuto come la migliore espressione di un margine di reddito in termini di flussi monetari potenziali.

 

Studio Lupini srl
Via Don Rosmini, 4
21052 Busto Arsizio (VA) IT
MAIL: info@studiolupini.it
VAT:  IT 03611190129
Image
Image
Image
Amazon PayPal
Image
INFORMAZIONI GENERALI
EUROPEAN PRIVACY POLICY